Spread the love

L’ufficio delle imposte svizzero ha accettato la richiesta dei Paesi Bassi di consegnare le informazioni relative ai cittadini olandesi con conti presso il gruppo bancario più grande della Svizzera , UBS .

La richiesta si rivolge ai cittadini olandesi che hanno avuto più di 1500 euro sui loro conti nel corso degli ultimi due anni e non ha riposto ad una lettera delle autorità svizzere in merito a risparmi potenzialmente illeciti .

L’Olanda ha intenzione di approfondire il rapporto con le banche svizzere al fine di monitorare tutti conti riconducibili a cittadini olandesi . In Olanda la procedura di Volutary Disclosure , volta a regolarizzare le posizioni dei cittadini con conti segreti all’estero è terminata il 1° luglio .

Dal 2011 , 5.5miliardi di euro sono stati regolarizzati dall’ufficio delle imposte , generando un entrata fiscale di 600 milioni ,secondo l’ultimo rapporto datato settembre dell’erario olandese . Fino al primo luglio , per chi regolarizzava la propria posizione non c’era nessuna ammenda da pagare ( oltre ovviamente alle imposte dovute ) , ora chi intende regolarizzare la posizione dovrà pagare il 60% in tasse del valore da sanare .

Di Andy

International Tax Planner and Offshore Services Provider.