Isole Cayman Covid Tax
Spread the love

Isole Cayman: Il Ministro delle Finanze Roy Mc Taggart ha dichiarato che se il paese dovesse finire le riserve economiche prima della ripresa turistica ed economica, il governo potrebbe dover prendere in considerazione la tassazione.

Anche se riluttante ad usare questa parola, data l’attuale situazione con la pandemia COVID-19 la situazione potrebbe diventare molto difficile per le finanze pubbliche, come anticipato dagli ultimi risultati finanziari.

Indicando gli ultimi resoconti non certificati per i primi sei mesi di quest’anno, il Ministro ha sottolineato che “raccontano una storia non molto bella”.

“Questo riguarda davvero tutti, perché, sì, abbiamo delle riserve, ma si spingono solo fino a un certo punto”, ha avvertito, aggiungendo che il governo potrebbe dover iniziare a prendere decisioni difficili per sostenere il sistema e gli abitanti.

Anche se il governo ha fatto abbastanza per fornire sostegno ai disoccupati, dato che le riserve sono quasi esaurite le cose potrebbero presto cambiare.

“Potremmo iniziare a esaurire i fondi”, ha detto. “Spero che non ci arriveremo mai, perché i tipi di decisioni sono molto più difficili da prendere in termini di tassazione… e odio usare la parola… ma se l’economia mondiale non va avanti e non possiamo riaprire il settore turistico dell’economia, cos’altro possiamo fare?”, ha chiesto il ministro. “Le riserve che abbiamo in questo momento ci dureranno solo fino a un certo punto”.

Il rapporto finanziario non revisionato dei primi sei mesi del 2020 mostra che il 30 giugno il governo aveva in banca più di 500 milioni di dollari. Ma questo surplus alla fine del primo semestre era dovuto ai primi tre mesi, quando l’economia era ancora in alto. Il primo trimestre è anche il periodo in cui il governo incassa quasi tutte le sue commissioni dai servizi finanziari.

Secondo il rapporto, nei tre mesi dal 1° aprile al 30 giugno le sole entrate del governo sono diminuite di quasi il 35% rispetto al secondo trimestre 2019. Di conseguenza, il ministro non si aspetta più di raggiungere il suo obiettivo di surplus di bilancio, ma un significativo deficit di fine anno.

A giugno il governo ha indetto una gara d’appalto per un istituto finanziario per fornirgli “una linea di credito standby dell’importo di 500.000.000 di dollari USA per far fronte alle potenziali esigenze del governo a causa della possibile perdita di entrate e dell’aumento della spesa relativa al COVID-19”.

Se questa linea di credito, che in effetti è configurabile in primo luogo come uno scoperto gigantesco piuttosto che un prestito, fosse stata utilizzata prima del periodo di scadenza, allora il saldo sarebbe stato convertito in un prestito a tasso fisso con ammortamento a 15 anni.

Tale contratto non è stato ancora aggiudicato.

Fonte: Cayman News Service

Altro su Isole Cayman

Di Andy

International Tax Planner and Offshore Services Provider.