brexit
Spread the love

Gli Stati Uniti hanno messo in guardia il nuovo Primo Ministro britannico Liz Truss da modifiche unilaterali al trattato Brexit con l’Unione Europea. 

La portavoce del governo statunitense Karine Jean-Pierre ha dichiarato oggi che qualsiasi tentativo di minare l’accordo con l’Irlanda del Nord influirebbe negativamente sui colloqui commerciali tra Regno Unito e Stati Uniti, modifica che la stessa Truss aveva proposto mentre era Segretario degli Esteri.

Il governo britannico ha negoziato il Protocollo sull’Irlanda del Nord nell’ambito della sua uscita dall’Unione Europea. Esso prevede norme doganali speciali, al fine di mantenere aperto il delicato confine tra la provincia britannica e lo Stato dell’Unione europea dell’Irlanda, nonché di prevenire una nuova esplosione del conflitto nord-irlandese.

Tuttavia, l’accordo ha creato un confine doganale de facto nel Mare d’Irlanda, separando l’Irlanda del Nord dal resto della Gran Bretagna. Questo ha causato, tra l’altro, problemi di distribuzione e molta indignazione in Gran Bretagna.

La legge che modifica il Protocollo dell’Irlanda del Nord ha superato il primo ostacolo parlamentare con il voto della Camera dei Comuni a fine giugno. Oltre a modifiche fiscali e a un sistema di etichettatura delle merci, la legge prevede che la Corte di giustizia europea non sia più competente per le controversie legate all’attuazione della Brexit. L’UE critica fortemente il progetto e minaccia di rivolgersi alla Corte di giustizia europea.

Di Andy

International Tax Planner and Offshore Services Provider.