residenza bahamas
Spread the love
residenza bahamas

Il Ministero dei Servizi Finanziari delle Bahamas ha sviluppato un programma di residenza fiscale per servire da porta d’accesso a una residenza permanente per gli HNWI.

Questo programma concede il diritto di risiedere alle Bahamas per un periodo massimo di tre anni e fornisce loro un certificato di residenza fiscale.

Per mantenere l’accesso a questi benefici, tuttavia, gli investitori devono eleggere Bahamas come loro casa (o la loro residenza principale), vivendo nel paese per almeno 90 giorni e trascorrendo meno di 183 giorni in qualsiasi altro singolo Paese.

Se non si attiene a queste regole, verrà effettuato un “test di presenza sostanziale” per verificare se la residenza deve essere revocata.

“Il ministero riconosce anche che la questione della residenza è estremamente importante, visti gli sviluppi globali in materia di trasparenza fiscale. Con questo in mente, il concetto di residenza – e, nello specifico, di residenza fiscale – è stato attentamente definito”, è quanto dichiarato da Elsworth Johnson, Ministro dei Servizi Finanziari, del Commercio, dell’Industria e dell’Immigrazione, Bahamas Financial Services Board, in un articolo pubblicato da World Finance.

La maggior parte degli acquirenti di case alle Bahamas provengono dalla Gran Bretagna, dall’Europa occidentale, dal Canada, dagli Stati Uniti e, più recentemente, dal Brasile, dall’Argentina, dal Sudafrica e dal Messico.

Le Bahamas non sono più solo una meta di vacanza. Molti benestanti internazionali di alto livello stanno ora scegliendo di fare delle Bahamas la loro residenza principale.

Molti acquirenti utilizzano la casa per il tempo minimo richiesto e poi la affittano ai turisti per un “minimo di 2.000 dollari a notte”.

Articolo originale

Di Andy

International Tax Planner and Offshore Services Provider.